Che cosa significa essere assertivi


L’altro giorno, parlando con una giovane imprenditrice, le dicevo che il successo della sua azienda è basato principalmente sulla qualità del rapporto che ha con i suoi dipendenti, sulla loro motivazione.

Sulla capacità che aveva di farli sentirsi parte integrante del processo aziendale, nonché sulla loro realizzazione personale e sociale.

E’ rimasta per più di due ore in religioso silenzio ad ascoltarmi, e alla fine della sessione di coaching, aveva ben chiaro quanto fosse importante, per lei, imparare a essere assertiva.

Posso affermare, senza aver timore di essere smentito, che la capacità di comunicare è fondamentale in qualsiasi processo di gestione delle persone, siano esse dipendenti, famigliari o semplici amici.

Avere una buona capacità comunicativa, è dunque decisiva per la soluzione di problemi, la riduzione delle ansie e tensioni, e per gestire al meglio i conflitti.

Purtroppo, nella realtà delle nostre imprese, ciò non accade spesso (e neppure in molte famiglie).

Molti imprenditori, manager, dirigenti ma anche semplici “capi reparto” dovrebbero, a mio modesto avviso, imparare a comunicare meglio e cercare di sviluppare le proprie caratteristiche “assertive”.

Perché in fondo, tutti noi ne abbiamo, solo che in molte persone giacciono nascoste.

Ma veniamo al significato comune del termine assertivo, che nella lingua italiana è quello di “affermativo”; e “affermativo” a sua volta, è sinonimo di “positivo”.

Pertanto, è chiaro a tutti che una persona assertiva non potrà mai approcciare i problemi e la vita, in genere, pensando in maniera negativa.

Ma cosa significa essere assertivi
Essere assertivi, significa saper comunicare senza troppe paure, esprimere con autorevolezza (e mai autorità) il proprio punto di vista senza sopraffare quello degli altri.

Essere assertivi, significa raggiungere i propri obiettivi senza essere aggressivi, rispettando i desideri e gli obiettivi di chi abbiamo intorno, ascoltare le persone in maniera attiva (sono sempre più rare le persone che sanno ascoltare, che non fanno solo finta).

Infine, essere assertivi, significa assumersi le proprie responsabilità, nonché possedere quel coraggio e quella decisione che deriva da una buona stima di sé.

Una persona con tali capacità è principalmente un “Positivo”.

Riuscire a comportarsi in questo modo richiede il possesso di determinate abilità sia a livello di pensiero sia di comportamento. Tutto ciò può aiutarci a migliorare il nostro rapporto con gli altri e con noi stessi.

Nel prossimo post, ti racconterò quali sono le caratteristiche delle persone assertive.

Un abbraccio e lasciami un commento al post.

Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale & Mental Coach
“Il Coach delle donne”

Autore degli ebook Penso Positivo e Donne in Crisi

Commenti

Anonimo ha detto…
Ti leggo per la prima volta e sono felice di averti scoperto. Interessante è dir poco e a proposito dell'essere assertivi,io mi rispecchio molto in quello che hai scritto.
Oggi si comunica molto online e pensi sia possibile conoscere una persona mai incontrata?
Lascio i miei complimenti con il proposito di approfondire le mie conoscenze in materia. Grazia
Ciao Grazia e "grazie" per i complimenti che mi fai, sono sempre ben accetti...

Per rispondere alla tua domanda... io penso di sì. Credo che la personalità di una donna o di un uomo, possa emergere anche attraverso i suoi scritti e quindi, anche online...

anche se non ti nascondo che è molto più facile "nascondere" il vero carattere tramite un post o un blog...

un abbraccio