lunedì 25 febbraio 2013

Le sfumature di azzurro e rosa...



La figura paterna è decisiva sia per i figli, sia per le figlie.

Per i maschi, il rapporto trova ragione nello sviluppo dell'identità di genere: il padre è un modello, l'esempio di virilità autentica, il rappresentante della norma, colui con cui confrontarsi e scontrarsi ad armi pari per imparare ad affrontare il mondo, con serenità e determinazione.

Un padre deve trasformare i figli in uomini, perché "uomini non si nasce, si diventa", come spiega in tutti i suoi saggi lo psicanalista Claudio Risé.

Le femmine, invece, costruiscono sulla figura paterna, per analogia ma a volte anche per contrasto, l'immagine maschile a cui si avvicineranno e con cui stabiliranno relazioni durante la loro vita.

Del resto, il padre è l'unico uomo...che non le tradirà mai.


Tratto da un articolo di Sveva Salvini su News, marzo 2012

Nessun commento:

La Comunicazione Efficace

Comunicazione Efficace!